Carta di credito e cancellazione Centrale allarme interbancaria CAI

Di 9 maggio, 2009, 10:21 am

Salve, vi pongo il mio problema piu di due anni fà ho avuto problemi riguardo ad una carta di credto e tre finanziamenti che sono andati in sofferenza mi sono accordato e ho pagato con cambiali, adesso li ho estinti ma sono segnalato in banca dati, volevo fare richiesta di carta di credito alla mia banca dove son cliente da vent’anni, mi hanno detto che devo cercare liberatoria al CAI, ma posso chiedere liberatoria anche se non è trascorso il tempo previsto dalla legge? e poi io ho regolarizzato queste finanziarie 33 mesi fà ma nelle banche dati hanno inserito l’aggiornamento dal momento in cui ho finito di pagare ma per legge non devono passare 36 mesi dal momento in cui ho regolarizzato?, in attesa di una vostra gentile risposta cordiali saluti…

Innanzi tutto ci preme informare che la CAI ovvero la Centrale Allarme Interbancaria è una banca dati informatica fondata dalla Banca d’Italia con lo scopo di “salvaguardare” il sistema dei pagamenti e di evidenziare il livello di garanzia di un debitore. Oltre a contenere i dati anagrafici di chi emette assegni bancari andati insoluti, vengono registrati i dati di chi non ha pagato i debiti derivanti dall’utilizzo di carte di credito e di debito (bancomat) e che vi sia stata di conseguenza disdetta sull’utilizzo di quest’ultime. La conservazione dei dati presso la CAI per chi è stata revocata l’autorizzazione all’utilizzo delle carte dura 24 mesi, ma questa segnalazione non comporta necessariamente l’impossibilità di ottenere il rilascio di ulteriori carte di credito, infatti tale possibilità è a totale discrezione di chi le emette (banche, finanziarie e poste). A puro titolo di cronaca ricordiamo che per quanto concerne le carte di credito, oltre ai dati anagrafici del soggetto, al CAI vengono registrati anche gli estremi delle carte revocate (emittente, numero, scadenza).

Al fine di ottenere informazioni e chiarimenti sulla propria iscrizione presso la Centrale Allarme Interbancaria è possibile rivolgersi direttamente agli sportelli appositi istituiti presso le filiali della Banca d’Italia.
Inoltre la informiamo che qualora lei riuscisse a dimostrare che non era a conoscenza dell’informativa relativa all’iscrizione alla CAI, può richiedere la cancellazione anticipata presentando eventuale ricorso al Garante della Privacy, tuttavia se sono decorsi i tempi di legge (24 mesi) la cancellazione avviene in maniera automatica, il tutto però è rimandato al contratto firmato tra le parti interessate.

Molto probabilmente la sua Banca non emette la carta di credito per via dell’iscrizione come cattivo pagatore presso gli archivi dei Sistemi di Informazione Creditizia a causa dei sui tre precedenti finanziamenti andati in sofferenza; la cancellazione dei dati avviene in maniera automatica dopo 12 mesi dalla regolarizzazione del pagamento dei debiti se il ritardo dei pagamenti riguardava al massimo due rate o dopo 24 mesi nel caso in cui il ritardo dei pagamenti riguardavano più di 2 rate, si parla di 36 mesi (dall’estinzione) per la cancellazione per i finanziamenti non sanati. Dato che la cancellazione dei dati avviene in maniera del tutto automatica è inutile inoltrare richieste di cancellazione.

.
.

Articoli Correlati

Tags : | , ,

16 commenti a Carta di credito e cancellazione Centrale allarme interbancaria CAI

  1. img

    Salve buongiorno, cerco informazioni in merito alle banche dati, ho avuto delle sofferenze su dei finanziamenti alla quale ho sanato con accordi cambializzati e con somme molto maggiorate in quando dovevo ancora dare, li ho estinti e facendo una visura alle banche dati ho visto che questi signori hanno aggiornato le mie posizioni debitorie dal momento in cui ho finito di pagare, mi chiedevo visto che le sofferenze le ho incominciate a regolarizzare 24 mesi fa se e giusto che sono state aggiornate dal momento in cui ho finito di pagare, e se adesso dovro restare in banca dati ancora per 36 mesi, e se così non fosse come mi devo comportare per un eventuale reclamo?, e mi chiedevo anche se era regolare che questi finanziamenti andati in sofferenza sono stati maggiorati del 50 per cento? in attesa di una vostra gentilissima risposta vi porgo i miei piu cordiali saluti….

    • img

      Ciao Giuseppina Fusco, se per banca dati ti riferisci ai SIC (Sistemi di Informazioni Creditizia) ti confermo che i tuoi dati rimangono registrati per ancora trentasei mesi qualora gli eventi negativi relativi ai finanziamenti andati in sofferenza per vari motivi quali morosità o gravi inadempimenti non sono sanati, e i trentasei mesi decorrono dalla data della scadenza del contratto di finanziamento o anche dalla data dell’ultimo aggiornamento;

      Nel caso in cui le morosità del suo finanziamento, andato in sofferenza e poi sanato riguardano più di due rate o più di due mesi, i dati sono registrati per ventiquattro mesi dalla regolarizzazione.
      Se lei si ritiene danneggiata, può sempre rivolgersi alle associazioni dei consumatori tra cui http://www.adiconsum.it, con cui le maggiori società di SIC tra cui CRIF ha stipulato accordi per la gestione di eventuali controversie.

      In merito ai costi maggiorati da lei quantificati nel 50%, da ricordare che ogni qual volta vi siano delle inadempienze dovute al mancato o ritardato pagamento delle rate, oltre al tasso prestabilito le finanziarie applicano anche gli interessi di mora (che devono essere, riportai nel contratto da lei sottoscritto) sommate a spese accessorie causate da invio lettere di sollecito, spese per recupero debiti, ecc.

  2. img

    buongiorno, vorrei delle delucidazione sul mio caso che sto per illustrare.Tempo fa ho cambiato banca e di conseguenza tutti i RID caricati nel vecchio conto bancario sono stati trasferiti in quello nuovo, risultavano tutti caricati correttamente, ma arrivando alla scadenza degli addebiti, purtroppo quello della carta di credito aziendale non e’ andato a buon fine, da li’ e’ stato un calvario dato che nonostante i vari contatti tra la banca e la Carta Si, la revoca e il riaggancio del RID ancora al 15 Agosto dopo 4 mesi non c’era niente da fare, quindi qualche giorno dopo la scadenza dell’addebito del 15 agosto, scoprendo che anche quest’ultimo non andra’ a buon fine decido di rinunciare alla carta e faccio un bonifico per risanare il tutto, cosa che prima mi era stata negata dalla stessa Carta SI.
    Quindi adesso Vi chiedo se in questo caso la Carta Si potrebbe chiedere l’iscrizione del mio nominativo nella lista cattivi pagatori ( il primo addebito non andato a buon fine risale all’aprile scorso), se si, come faccio a consultare l’eventuale iscrizione dato che dovrei chiedere un mutuo in Banca e vorrewi evitare certe figure ed eventualmente come e quali sono i termini per ricorrere allo stesso.
    RingraziandoVi per la collaborazione vi porgo Distinti Saluti

    • img

      Ciao Evelyin ti confermo prima di chiedere un mutuo è meglio verificare la tua posizione sia al CAI che ai Sistemi di Informazione Creditizia, dall’inoltro della domanda di visura alla risposta potrebbero passare dai 15 ai 30 giorni.

      Per maggiori informazioni su come fare ti consiglio di studiarti queste pagine:

      Visure Crif
      Visure Ctc
      Visure Experian
      Per quanto rigurda la Cai (Centrale allarme interbancaria) vale quanto scritto nel post, tuttavia per sapere se si è iscritti basta andare alla filiale della Banca d’Italia della tua provincia e chiedere maggiori informazioni in sede.

  3. img

    Vi pongo il mio poblema e’ possibile solo perche’ sono amministratore di una societa’che’ purtroppo a causa di un errore di un istituto bancario si sono creati dei pregiudizi alla societa’ io come persona fisica non posso piu aderire a crediti mi sento solo dire lei putroppo ha collegamenti con la societa’ e’ per
    tale risposte rischio di fallire grazie a quel errore subito.
    grazie distinti saluti

    • img

      Ciao Giuseppe in effetti è possibile che le Banche non ti concedono del credito per via delle tue segnalazioni, se però ti ritieni danneggiato ingiustamente perchè non rivolgersi ad un professionista?

  4. img

    Salve cercavo informazioni riguardo alla centrale allarme interbancaria,avevo una carta revolving findomestic in base a dei mancati pagamenti mi e stata chiusa,accordandomi ho estinto tutto il residuo che avevo ma oggi trascorso un anno da quando ho pagato il debito i sono accorto di essere iscritto al cai,perche andando in banca a fare una sostituzione del bancomat che gia possedevo la banca mi ha detto che n poteva piu rilasciarmelo in base ad una segnalazione in merito ad una carta di credito,mi chiedevo se posso fare qualcosa per essere cancellato e come faccio a sapere che nn ero a conoscenza dell informativa relativa alll iscrizione al cai?e cosa significa il tutto però è rimandato al contratto firmato tra le parti interessate?e in caso di ricorso al garante ce qualche modulo che puo aiutarmi alla sottiscrizione al ricorso?in attesa di una vostra gentilissima risposta porgo i miei cordiali saluti….

    • img

      Ciao Sara / Fabio i dati rimangono registrati nella CAI per almeno 24 mesi, pertanto deve attendere ulteriori 12 mesi per la cancellazione dei dati, molto probabilmente è stato iscritto anche nelle banche dati dei sistemi di informazione creditizia (CRIF, CTC, ….).
      Può fare una richiesta di acquisizione atti ai sensi della Legge 241/90 e del D.P.R. 12 Aprile 2006, n. 184.
      Per quanto concerne il garante le conviene chiedere direttamente a loro, QUI trovi i riferimenti………

  5. img

    Gentilissimi per il riscontro cordiali saluti…

  6. img

    per favore egregi signori c’è qualcuno che mi sa dare una risposta? io sono espedito. a me mi ha cancellato sia c.t.c. e sia experian, però la crif ancora no. chi mi sa dire come posso fare?

  7. Buongiorno, 2 anni fa sn stata iscritta al cai per via del bancomat carta di credito..io non ho avuto nessun avviso e ho scoperto di questa iscrizione a dicembre 2009.
    Il 10 luglio scadono i 2 anni..la cancellazione avviene in automatico?la mia situazione in banca da 2 anni a questa parte e’ sempre stata positiva, ho un finanziamento in corso di una macchina pagato sempre correttamente..(ho visualizzato il crif) e lo estinguo a fine mese anticipatamente rispetto alla scadenza..che era marzo 2012.
    Posso avere difficolta’ a richiedere un mutuo…insieme al mio fidanzato dopo il 10 di luglio?
    I dati vengono cancellati in automatico oppure in banca lo visualizzano lo stesso??
    Grazie mille..;)
    buona giornata.

  8. img

    Buonasera, vi sottopongo il mio problema, forse nato per caso. Premesso che ad oggi ho 2 carte di credito mastercard con 2 istituti diversi, mutuo concesso ed in corso. La mia azienda ha fatto richiesta per me di una carta SI aziendale, per uso lavorativo, abbiamo scoperto che nel 1999 un istituto a emesso un blocco sul mio codice fiscale (sul circuito Carta SI), morale, la banca dell’azienda in cui lavoro non può rilasciarmi carta SI. Ho contattato il numero verde Carta SI, ma mi hanno solo saputo dire l’istituto che emesso il blocco è l’anno. Sono passati 13 Anni, quindi in questo caso non credo che sia stato segnalato alla centrale rischi o ad altre banche dati, ma è limitato al circuito Carta SI. Cosa posso Fare?

    Grazie 1000 anticipatamente.
    Roby.

  9. img

    buongiorno, vi sottopongo il mio problema, ho avuto un fallimento con una snc di cui ero socio, 15 anni fa,la procedura si conclusa 4 anni fa, senza nessuna condanna penale.
    nel fallimento sono andate in protesto due cambiali da 800 000 lire , mai sanate, niente assegni o altro.
    sono da allora un lavoratore dipendente e non ho mai avuto nessun’altra situazione debitoria con nessuno.
    Ho chiesto di poter aprire ad una banca on line un conto corrente, senza fido ne carta di credito, e mi sono visto rifiutare in quanto iscritto in elenchi di cattivi pagatori.
    vi chiedo se è ancora possibile che, dopo tanti anni, io non posso avere un normale conto corrente, oppure c’è un ingiustizia nei miei confronti
    grazie

  10. img

    Buongiorno
    Avevo una segnalazione alla C.R.della banca d’Italia-Mi sono messo d’accordo con la banca,ed ho pagato,e mi e stata rilasciata liberatoria che nulla deve avere più dal sottoscritto.-
    Vorrei sapere se la revoca della segnalazione alla centrale rischi viene fatta d’ufficio dalla banca,oppure sono io che devo chiedere alla banca di revocare la segnalazione ?
    Entro quanto tempo deve provvedere la banca alla revoca ?

    Cordiali saluti

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica. Campi obbligatori *

*

Puoi usare questi tag HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>