I Tempi di Istruttoria, Erogazione, Delibera Mutuo

Di 1 marzo, 2010, 4:06 pm

Vogliamo rispondere ad una domanda che ci è pervenuta: quali sono tempi necessari per ottenere il mutuo?.

Dalla richiesta i tempi d’istruttoria possono variare dalle tre settimane (20 giorni) ai  2 mesi (60 giorni), che sono un buon margine di tempo per ottenere il prestito ipotecario.

La banca dopo aver preso tutta la documentazione necessaria e vagliato i requisiti necessari,  spesso anche solo dopo quindici giorni è in grado di comunicare all’aspirante mutuatario l’esito positivo o negativo della richiesta di mutuo (che comunque viene segnalata ai sistemi di informazione creditizia).

Non esiste un tempo prestabilito dalla legge per cui la banca deve necessariamente erogare entro un determinato tempo, certo è che molti istituti di credito sono più rapidi rispetto ad altri, molto dipende anche dallo stato “salutare economico” del richiedente, se ottimale può influire positivamente anche sui tempi di concessione del mutuo. Considerando che tempi più celeri rappresentano anche una prerogativa dello stesso Istituto onde evitare di perdere il futuro cliente.

E’ consigliabile accordarsi preventivamente con la banca soprattutto quando ci siamo impegnati ad acquistare un immobile entro un determinata scadenza, il non rispetto di tali termini porterà inevitabilmente al pagamento di eventuali penali, a causa di tempi troppo lunghi (imprevisti) per l’erogazione del mutuo, salvo che l’esito della compravendita è subordinato all’accettazione della richiesta di mutuo.

Alcune banche, tenendo in considerazione il profilo di rischio dei richiedenti, possono erogare la somma richiesta solo dopo il consolidamento dell’ipoteca della casa acquistata (11 giorni). E’ bene quindi informarsi preventivamente con la banca o presso il notaio di questa possibile evenienza, anche per rassicurare il venditore il quale non si vede “pagato” nel giorno della stipula.

Per evitare questo “tempo morto” alcune banche adottano il sistema del prefinanziamento non garantito da ipoteca (per evitare quindi l’erogazione differita del mutuo), è doveroso pertanto informarsi dei costi di tale operazione, poiché non sempre coincidenti con quanto pattuito per il mutuo vero e proprio, per ulteriori opportunità il notaio svolge l’azione molto importante tra cui mantenere lui stesso la somma da destinare all’acquirente, mediante deposito cauzionale, fino al consolidamento dell’ipoteca stessa e rilasciare il dovuto con valuta del giorno di stipula.

Sintetizzando tecnicamente, si ha:

  1. Parere preliminare di fattibilità: si ha dopo pochissimi giorni a seguito della visione  documentazione reddituale richiedente, dell’immobile e suo ipotetico valore, presenza eventuali garanzie.
  2. Istruttoria: controllo approfondito della documentazione suddetta, controllo presso le varie banche dati, valutazione immobile dopo perizia;
  3. Delibera finanziamento: si ha a seguito dell’acquisizione della dichiarazione notarile preliminare, il tutto per un tempo stimato di 15/20 giorni.
  4. Erogazione mutuo: dopo circa 15/30 giorni dalla delibera.

Articoli Correlati

Tags : | ,

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica. Campi obbligatori *

*

Puoi usare questi tag HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>